• Didattica della Chimica
  • Materiali didattici
  • Esercitazioni di Laboratorio
  • Sicurezza di Laboratorio
  • Atomi e Molecole
  • Studiare la Chimica
  • Istituto Tecnico Statale di Chiavari
Didattica della Chimica
 
   
 

Le Reazioni chimiche


Materiali occorrenti:

Gli elementi ed i sali previsti nelle reazioni - Acido cloridrico sol. 1:3 - Acido solforico sol. 1:5 - Idrossido di sodio sol. 1 M e 8 M - Idrossido di ammonio
sol. 25 % - Provetta con tubo di sviluppo (o microgeneratore di gas sec. Scarano) - Cartine indicatrici - Vetreria.


Esecuzione dell' esperienza:

Tutte le soluzioni dei sali possono essere preparate al momento sciogliendo una punta di spatola in 2 o 3 mL di acqua distillata posta in una provetta.

Si fanno reagire alcuni mL delle soluzioni dei sali specificati nelle reazioni con i reagenti indicati e si osserva ciò che avviene.

 

Parte prima: reazioni di doppio scambio ( metatesi ) con precipitazione:

1.1) - AgNO3 + NaCl ------> AgCl + NaNO3 ( precipitato bianco )
1.2) - AgNO3 + KI ------> AgI + KNO3 ( precipitato bianco )
1.3) - BaCl2 + Na2SO4 ------>BaSO4 + 2NaCl ( precipitato bianco cristallino )
1.4) - FeCl3 + 3NH4OH ------>Fe(OH)3 + 3NH4Cl ( precipitato rosso mattone )
1.5) - FeSO4 + 2NaOH ------> Fe(OH)2 + Na2SO4 ( precipitato verde )
1.6) - Fe2(SO4)3 + 6NaOH ------> 2Fe(OH)3 + 3Na2SO4 ( precipitato rosso mattone )
1.7) - Al2(SO4)3 + 6NH4OH ------> 3(NH4)2SO4 + 2Al(OH)3 ( precipitato bianco gelatinoso )
1.8) - 3CaCl2 + 2Na3PO4 ------> Ca3(PO4)2 + 6NaCl ( precipitato bianco )
1.9) - Pb(NO3)2 + 2KI ------> PbI2 + 2KNO3 ( precipitato giallo )
1.10) - Pb(NO3)2 + K2Cr2O7 ------> PbCr2O7 + 2KNO3 ( precipitato arancio )
1.11) - Pb(NO3)2 + K2CrO4 ------> PbCrO4 + KNO3 ( precipitato giallo )
1.12) - Cu(NO3)2 + Na2S ------>CuS + 2NaNO3 ( precipitato nero )
1.13) - CdSO4 + Na2S ------> CdS + Na2SO4 ( precipitato giallo )
1.14) - CuSO4 + Na2S ------> CuS + Na2SO4 ( precipitato nero )
1.15) - Na2CO3 + CaCl2 ------> 2NaCl + CaCO3 ( precipitato bianco )
1.16) - (CH3COO)2Pb + H2S ------> 2CH3COOH + PbS ( precipitato nero )

 

Nota operativa: in luogo del solfuro di sodio per precipitare i solfuri insolubili è possibile utilizzare l'acido solfidrico ( H2S ) prodotto, con la reazione 2.1 che segue, in una provetta o in un microgeneratore di gas di Scarano e fatto gorgogliare tramite un tubo di sviluppo nella soluzione che deve reagire.


Parte seconda: reazioni di doppio scambio ( metatesi ) con sviluppo di gas:

2.1) - FeS + 2HCl ------> FeCl2 + H2S

2.2) - FeS + H2SO4 ------>FeSO2 + H2S

L'acido solfidrico ( H2S) si riconosce dal caratteristico odore d'uovo marcio ed in quanto annerisce la cartina all'acetato di piombo [ (CH3COO)2Pb ], secondo la reazione 1.16.

2.3) - NaCl + H2SO4 ------> NaHSO4 + HCl

Lo sviluppo di acido cloridrico ( HCl ) può essere riconosciuto avvicinando all'imboccatura della provetta un pezzetto di cartina all'indicatore universale che si colorerà di rosso.

 

Parte terza: reazione di scambio semplice ( di spostamento ):

3.1) - Zn + 2HCl ------> ZnCl+ H2

3.2) - Ca + H2SO4------> CaSO4 + H2 ( precipitato bianco )

L' idrogeno si riconosce per combustione, infiammandolo con un fiammifero.

3.3) - Zn + FeSO4 ------> ZnSO4 + Fe


Parte quarta: reazione di sintesi:

4.1) - CaO + H2O ------> Ca(OH)2

La formazione dell' idrossido di calcio si verifica osservando il suo comportamento basico con un qualsiasi indicatore (es. fenolftaleina, cartine, etc.)


Parte quinta: reazioni di decomposizione:

5.1) - CaCO3 ------> CaO + CO2 ( CaO colore bianco )

5.2) - CuCO3 ------>CuO + CO2 ( CuO colore nero )

Le reazioni avvengono a temperatura elevata, circa 900 °C; operare quindi con un crogiuolo o con tubicino da saggio, riscaldando adeguatamente al bunsen.

5.3) - 2HgO ------> 2Hg + O2

Operare con minima quantità di ossido in un tubicino da saggio, riscaldandolo alla fiamma del bunsen, fino a reazione; il mercurio condensa sulle pareti dello stesso, a qualche centimetro dall'imboccatura, ove trova paerti più fredde..

5.4) - NH4Cl ------>NH3 + HCl


Porre una spatolata di cloruro di ammonio ( NH4Cl ) in una provetta, inumidire due pezzetti di cartina all'indicatore universale e farli aderire alla parete della provetta uno in basso e l'atro più in alto ed in posizione opposta. Riscaldare la provetta al bunsen tenedola orizzontale; si osserverà la cartina posta in alto e verso il fondo divenire rossa per lo sviluppo di acido cloridrico ( HCl ) e quella posta in basso e verso l'imbocco azzurra per lo sviluppo di ammoniaca ( NH3 ).


Sommario
 

 

 


 
Aggiornamento: 19-Mar-2013 22:19
©Istituto Tecnico Statale di Chiavari - http://www.itchiavari.org/chimica