• Information Tecnology
  • Software didattici
  • Materiali didattici
  • Reti informatiche per la scuola
  • Soluzioni dei problemi
Istituto Tecnico Statale di Chiavari
 
   
 

Registro del docente: da Access a MySQL e PHP 

In questo articolo e nel relativo webcast abbiamo visto come creare un semplice registro del docente con Microsoft Access 2003.

Il passo successivo è quello di pubblicare il registro in un sito web,  in modo da poterlo gestire comodamente sia da scuola che da casa e, magari, consentire l'accesso a dati selezionati, ai genitori degli alunni.

Tutto ciò è possibile con semplici passaggi, utilizzando software di pubblico dominio, uno dei quali completamente gratuito, ed uno shareware utilizzando il relativo trial.

Portare un database di Microsoft Access nel web non è una cosa semplicissima e le procedure potrebbero essere due:

  • Creare delle pagine ASP che interroghino e gestiscano direttamente il database di Access.
  • Trasformare il database di Access in MySQL e creare delle pagine PHP per la gestione dello stesso.

Nel primo caso, se non si è in grado di farlo da soli, ci si può avvalere di alcuni tool che, partendo dalle tabelle di Access, creano le pagine web, in formato ASP, in modo quasi automatico. Alcuni tool appropriati sono AspRunner Professional, AspMaker 6 o l'ottimo ma complesso CodeCharge Studio 4.  Utilizzando uno di questi, magari solo il trial per qualche prova, sarà possibile in pochi passi crere le pagine ASP di gestione del nostro database.

Nel secondo caso è necessario prima trasformare le tabelle di Access in SQL, trasferirle in un database gestito da MySQL e quindi creare le pagine PHP (in questo caso più funzionali rispetto ASP, ma è una mia opinione) per la visualizzazione e gestione dei dati.

Personalmente (altra mia opinione) propendo per questa soluzione, in quanto i miei registri funzionano meglio in ambiente PHP/SQL rispetto ASP/Access.

Ma cosa serve per fare tutto ciò ? Un po' di "attrezzi"...

Gli attrezzi

E' banale, ma se dobbiamo pubblicare nel web il nostro registro ci serve un... server Web. Le possibilità ora sono due:

  • La scuola dispone di un collegamento a banda larga e a IP fisso.
  • La scuola dispone di un sito web presso un fornitore di servizi esterno.

Nel primo caso si potrebbe pensare di creare un server Web e gestirlo direttamente collegandolo all'IP pubblico e, magari, attivando, pero un ISP, un dominio con "DNS redirect". Il server Web può essere un computer con installato Microsoft Windows 2003/2008 Server, o anche Microsoft Windows XP professional o Vista, un server Web come Internet Information Services 6 o 7 o Apache 2, MySQL 5 e PHP 5. Naturalmente, per chi lo conosce, può andare benissimo, forse meglio, un server basato su Linux, Apache, PHP e MySQL.

Nel secondo caso è sufficiente richiedere al fornitore di servizi l'accesso al database SQL, se ciò è contemplato dal contratto.

Nel caso, invece, si volesse fare qualche prova in casa o, al limite, in Intranet, è sufficiente utilizzare il pacchetto XAMPP che, come ho scritto in questo articolo, comprende Apache 2, MySQL 5 e PHP 5 e dei tools preinstallati. Il pacchetto funziona su qualsiasi macchina Windows o Linux, senza nemmeno la necessità di essere installato.

Per lo sviluppo, in ambiente Windows, utilizzeremo Bullzip Access to MySQL, di cui ho parlato nel blog in questo articolo, e PHPRunner Professional, in versione trial, parente molto stretto di AspRunner Professional, tanto che le procedure che si vedranno nel webcast possono andare bene, almeno in buona parte, anche per quest'ultimo.

Le procedure

Per prima cosa è necessario attivare Xampp sul proprio computer. Come ho detto non serve alcuna installazione, basta scompattare l'archivio scaricato e cliccare sull'icona Xampp_Start. Per verificare se tutto funziona basta aprire il browser sull'indirizzo IP della macchina, o se trattasi di macchina non in rete, digitando http://localhost: se apparirà la schermata di Xampp vuol dire che lo stesso funziona.

Il secondo passaggio è la creazione di un database utilizzando il tool preinstallato in Xampp: PhpMyAdmin. Conviene, come si vede nel webcast, creare un utente "registro" con un database di uguale nome associato e per il quale l'utente ha tutti i permessi.

Nota: assegnare all'utente una password, se no non funzionerà nulla.
 

 A questo punto entra ina zione Bullzip Access to MySQL con il quale le tabelle di Microsoft Access saranno trasformate in SQL e inviate a MySQL del nostro server. Nell'articolo del blog e nel webcast tale procedura è ampiamente spiegata.

Ora dobbiamo solo creare le pagine di visualizzazione e gestione in linguaggio PHP. Se, come lo scrivente, non siamo provetti programmatori, PHPRunner Professional ci darà una mano. Il programma è shareware, ma il trial è sufficiente per le nostre prove.

Una volta installato si deve creare un nuovo progetto utilizzando il database SQL creato. Per collegarsi ad esso è necessario inserire l'IP della macchina, il nome del database (registro) e dell''utente (registro).

Da questo momento è possibile configurare le tabelle, i campi e quant'altro si vuole appaia nel nostro registro online.

Una funzione particolarmente interessante è la possibilità di attivare diversi utenti con password e assegnare a questi la possibilità di visualizzare solo i dati relativi a loro.

In tal modo si potrebbe assegnare ai genitori un identificativo (lo "username") e una password ("password") nella tabella Anagrafica e, attraverso PHPRunner, assegnare ad esso permessi limitati di sola visualizzazione ed esportazione per il solo record riguardante il figlio.

Sembra complesso, ma davvero non lo è. E nel webcast audio-video si può vedere ogni singolo passaggio.


Clicca per visualizzare il webcast

 

 

 

 


 
Aggiornamento: 19-Mar-2013 22:17
©Istituto Tecnico Statale di Chiavari - http://www.itchiavari.org