Comunicazione n. 32 Stage Alternanza scuola lavoro - Frequenza e valutazione

logo RI

 Istituto Tecnico Statale di Chiavari
"In memoria dei morti per la patria"

Amministrazione,Finanza, Marketing. Costruzioni,Ambiente,Territorio


 

Agli alunni delle classi terze, quarte e quinte

Alle loro famiglie

 

Comunicazione n. 32

Oggetto: valutazione e certificazione attività in alternanza – frequenza minima obbligatoria – conseguenze sul voto in condotta

PREMESSA: QUESTA COMUNICAZIONE CONTIENE INFORMAZIONI IMPORTANTI PER GLI STUDENTI E LE LORO FAMIGLIE. SI PREGA IL DOCENTE IN SERVIZIO DI LEGGERLA IN CLASSE AGLI STUDENTI.

Nell’imminenza dell’avvio delle attività di stage si ritiene opportuno ricordare a tutti - studenti, famiglie e docenti - che le attività di alternanza scuola lavoro, considerate dall’attuale normativa parte integrante e obbligatoria del curricolo dello studente, prevedono una valutazione ed una successiva certificazione.

La valutazione e la certificazione possono essere acquisite negli scrutini intermedi e finali degli anni compresi nel secondo biennio e nell’ultimo anno del corso di studi. In tutti i casi tale certificazione deve essere acquisita entro la data dello scrutinio di ammissione agli esami di Stato ed inserita nel curriculum dello studente.

Sulla base della suddetta certificazione, il Consiglio di classe procede:

  • alla valutazione degli esiti delle attività di alternanza e della loro ricaduta sugli apprendimenti disciplinari e sul voto di condotta
  • all’attribuzione dei crediti ai sensi del D.M. 20 novembre 2000 n. 429

Il Collegio docenti, per parte sua, ha deliberato che l’impegno, la partecipazione e le competenze acquisite durante i percorsi di alternanza scuola lavoro siano registrati ufficialmente con un voto specifico assegnato dai docenti di Economia aziendale, per gli studenti dell’indirizzo Amministrazione, finanza e marketing, e di Progettazione, costruzioni e impianti, per quelli dell’indirizzo Costruzioni, ambiente e territorio. Tale voto concorre a formare la media complessiva e quindi incide sul credito scolastico.

Anche la nuova griglia contenente i criteri di attribuzione del voto in condotta è stata aggiornata e contiene riferimenti al comportamento dello studente in alternanza. Anche il voto di condotta concorre alla determinazione della media e quindi all’attribuzione del credito scolastico.

Per quanto riguarda la frequenza dello studente alle attività di alternanza, si ricorda che, ai fini della validità del percorso (400 ore nel triennio per gli istituti tecnici) è necessaria la frequenza di almeno tre quarti del monte ore previsto dal progetto (300 ore). Il mancato rispetto di tale limite preclude la possibilità di ottenere la certificazione e, di conseguenza, anche l’ammissione all’esame di Stato.

Gli studenti sono tenuti a rispettare gli orari di lavoro dei soggetti che li ospitano e a limitare le assenze ai soli casi eccezionali.

Quanto sopra riportato riprende e precisa quanto già previsto nel patto formativo che è stato espressamente sottoscritto dagli studenti e dalle famiglie.

Chiavari, 31/10/2017

Il Dirigente scolastico
prof. Giovanni Vallebona

(Firma autografa sostituita a mezzo stampa ai sensi dell’art. 3 comma 2 del D.L.vo n. 39/1993)

 

 

 

 

 


Viale Millo 1– 16043 Chiavari (Genova)

Tel.0185325003

E-mail: getd03000v@istruzione.it  PEC: getd03000v@pec.istruzione.it

Sito Internet: http://www.itchiavari.gov.it

Politica di uso dei Cookie da parte di questo sito

La presente informativa privacy è redatta in adempimento degli obblighi previsti dall'Art. 10 della Direttiva n. 95/46/CE, nonché a quanto previsto dalla Direttiva 2002/58/CE, come aggiornata dalla Direttiva 2009/136/CE, in materia di Cookie. Cliccando su "OK" o proseguendo la navigazione accettate la nostra politica che potete leggere integralmente cliccando su "Leggi". Se non siete d'accordo lasciate questa homepage e nessun cookie vi verrà rilasciato.