C.037 Adempimenti in caso di infortunio

logo RI

 Istituto Tecnico Statale di Chiavari
"In memoria dei morti per la patria"

Amministrazione,Finanza, Marketing. Costruzioni,Ambiente,Territorio


 

 Agli alunni e alle loro famiglie

 

Comunicazione n. 37

Oggetto: adempimenti a carico delle famiglie in caso di infortunio

In caso di malore o di infortunio anche lieve lo studente deve avvisare immediatamente il docente o chi per esso il quale provvederà a:

  • prestare assistenza medica immediata all’infortunato
  • avvisare subito i familiari
  • far intervenire l’autoambulanza ove necessario
  • accompagnare all’ospedale l’infortunato o accertarsi che sia accompagnato da altro personale della scuola (in caso ciò non sia fatto da familiari nel frattempo arrivati a scuola)
  • informare il Dirigente scolastico o i suoi collaboratori
  • presentare quanto prima possibile una relazione dettagliata dell’accaduto.

I familiari, per parte loro, devono consegnare alla segreteria scolastica con la massima urgenza il referto medico originale per ogni infortunio a cui sia seguito un accertamento ospedaliero.

Nel caso in cui i sintomi dell’infortunio si manifestino al rientro a casa per cui si renda necessaria una visita al Pronto soccorso, i familiari devono avvertire con tempestività la scuola e presentare alla segreteria, entro la mattinata successiva al giorno dell’infortunio (o il primo giorno di scuola aperta successivo), il certificato medico (rilasciato dal Pronto Soccorso) con l’indicazione della prognosi. In caso contrario la scuola si troverebbe nell’impossibilità di venire a conoscenza di quanto accaduto e di conseguenza non potrebbe ottemperare alle disposizioni previste dalla normativa vigente sia ai fini INAIL sia ai fini assicurativi privati.

Si precisa che la denuncia di infortunio non può essere correttamente effettuata prima di tale acquisizione sia perché l’obbligo di denuncia nasce solo se la guarigione è prognosticata oltre i tre giorni, sia perché lo stesso certificato deve essere allegato alla denuncia.

I familiari devono accertarsi che nel referto medico rilasciato dal Pronto Soccorso sia specificato che l’infortunio è occorso a scuola durante le ore di lezione o in altro luogo ma sempre nel corso di attività didattiche.

La famiglia è pertanto responsabile di ogni conseguenza giuridica relativa alla mancata consegna del certificato medico alla segreteria.

Rientro a scuola dell’infortunato: l’alunno non può frequentare la scuola nel periodo coperto dalla prognosi, a meno che il genitore (o egli stesso se maggiorenne) non presenti richiesta al Dirigente scolastico regolarmente assunta al protocollo della scuola, corredata da certificazione medica, nella quale si attesti che il medesimo, nonostante l’infortunio subito o l’eventuale impedimento (in caso di ingessature, fasciature, punti di sutura, altri ausili sanitari, ecc.), è idoneo alla frequenza scolastica.

Il modello da utilizzare per la richiesta è disponibile in segreteria.

Chiavari, 10/11/2017 

IL DIRIGENTE SCOLASTICO

(prof. Giovanni Vallebona)

Firma autografa sostituita a mezzo stampa ai sensi dell’art. 3 comma 2 del D.L.vo n. 39/1993

(da staccare e consegnare al Coordinatore di classe entro il 24/11/2017)

Io sottoscritto ………………………………… genitore dello studente/studente maggiorenne …………………………………………

della classe ……… sezione …….. dichiaro di aver letto la com. n. 37 del 13/11/2017 riportante gli adempimenti da

rispettare in caso di infortunio scolastico.

Chiavari, ………………………..                                                                Firma: ………………………………………………………………

Il Dirigente scolastico
prof. Giovanni Vallebona

(Firma autografa sostituita a mezzo stampa ai sensi dell’art. 3 comma 2 del D.L.vo n. 39/1993)

 

 

 

 

 


Viale Millo 1– 16043 Chiavari (Genova)

Tel.0185325003

E-mail: getd03000v@istruzione.it  PEC: getd03000v@pec.istruzione.it

Sito Internet: http://www.itchiavari.gov.it

Politica di uso dei Cookie da parte di questo sito

La presente informativa privacy è redatta in adempimento degli obblighi previsti dall'Art. 10 della Direttiva n. 95/46/CE, nonché a quanto previsto dalla Direttiva 2002/58/CE, come aggiornata dalla Direttiva 2009/136/CE, in materia di Cookie. Cliccando su "OK" o proseguendo la navigazione accettate la nostra politica che potete leggere integralmente cliccando su "Leggi". Se non siete d'accordo lasciate questa homepage e nessun cookie vi verrà rilasciato.